handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



 

Bibliografia

L'A. sostiene che è possibile e utile proporre un laboratorio di video-immagine incentrato su obiettivi educativi, finalizzati a creare maggior dinamicità nel gruppo classe, privilegiando l'aspetto relazionale rispetto a quello scenico. Questo approccio può essere efficace per migliorare l'integrazione in classi con studenti con difficoltà comportamentali e sociali, dando a tutti l'opportunità di vedere se stessi e gli altri in modo diverso. Il video infatti dà la possibilità di rivisitare e reinterpretare l'immagine personale e sociale propria e degli altri, aprendo nuove opportunità di relazione. L'A. ritiene che se si riesce a portare il ragazzo difficile ad accettare la propria immagine e a giocare con essa allo scopo di costruire un personaggio e interpretare un ruolo, si può smuovere la rigidità del rapporto che egli ha con gli altri.
 
La sperimentazione di tecnologie di sintesi vocale è oggetto d'interesse per l' inserimento in massa di non vedenti nel mondo del lavoro e della cultura. Tommaso Daniele, presidente dell' Unione Italiana Ciechi, ritiene che tale tecnica possa superare i limiti denunciati da altre metodologie: l' uso degli elaboratori a tastiera Braille faticoso per le attività professionali e l' impiego di registrazioni su nastro poco flessibile nella gestione delle informazioni. Oggi l' utilizzazione di elaboratori capaci di capire e produrre la voce umana è stato sperimentato su 60 analisti programmatori e su 1000 centralinisti ciechi. In attesa di un programma nazionale che estenda a tutti i non vedenti tale sistema, si coordinano gli sforzi nella ricerca. In particolare a Firenze, il gruppo del CNR guidato da Paolo Graziani, ha realizzato un prototipo studiato appositamente per i privi di vista. La speranza è che la sintesi vocale possa impiegarsi per applicazioni più specialistiche e impegnative di quelle già sperimentate
 
La società dell'informazione e le nuove tecnologie che la caratterizzano hanno determinato la rivoluzione culturale che stiamo vivendo. Diventa allora indispensabile, come si fa in questo testo, analizzare le potenzialità delle diverse tecnologie e le metodologie da utilizzare per sviluppare prodotti capaci di far acquisire il sapere in modo critico. Indice: Dalla televisione alla multimedialità in rete, verso un modello di insegnamento-apprendimento a distanza integrato e aperto (Garito, Maria Amata). Ipermedia a scuola: effetti di apprendimento (Antinucci, Francesco; Natale, Francesco; Troise, Anna). Apprendere esplorando: sistemi multimediali per la costruzione della conoscenza (Cesareni, Donatella; Pontecorvo, Clotilde; Romanelli, Pietro). Strategie didattiche dentro la parola elettronica (Maragliano, Roberto; Penge, Stefano). Come usare le nuove tecnologie con i bambini sordi (Caselli, Maria Cristina; Pace, Claudia; Volterra Virginia). Problem solving aritmetico e tecnologie ipermediali: analisi di una sperimentazione con bambini sordi (Bottino, Maria Rosa; Buono, Elena; Chiappini, Giampaolo).
 



{TITLE_PGUIDATI}
{PGUIDATI_CONTENT}