handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



Area matematico – scientifico – tecnologica

La scrittura matematica al computer è in sé una operazione piuttosto complessa: la varietà di simboli, di dimensioni, di livelli di posizionamento del testo matematico è difficilmente riproducibile attraverso uno strumento di scrittura prevalentemente lineare come la tastiera del computer.

Nel nostro caso abbiamo due problemi in più:
- a scuola non è sufficiente scrivere un testo matematico, ma è necessario manipolarlo: risolvere l'espressione, eseguire il calcolo, dimostrare il teorema ecc.;
- l'ipovedente ha bisogno di ingrandire i particolari per comprendere i vari simboli o operatori, ma ha nello stesso tempo la necessità di comprendere il testo nell'insieme per coglierne la struttura ed individuare regole e relazioni.

Se l'alunno ha un residuo visivo che gli consente di svolgere con carta e penna solo alcune attività probabilmente la matematica dovrà rientrare tra queste e converrà usare il computer solo per la gestione di documenti con struttura semplice e lineare.

E' possibile usare degli editor matematici che dispongono di funzioni di zoom o della possibilità di regolare le dimensioni dei vari elementi, ma il loro uso in ambito scolastico non è semplice. Essi sono in genere strumenti progettati per scrivere matematica, non per elaborare e manipolare formule.

Per i bambini più piccoli c'è la possibilità di svolgere esercizi di aritmetica al computer usando degli editor con griglia quadrettata che emulano il foglio a quadretti e possono andare bene, ad esempio, per mettere dei numeri in colonna.

Per avere un panorama dei software pensati per le difficoltà visive collegati al servizio Essediquadro.

Escludendo i complessi software di scrittura matematica professionali abbiamo a disposizione 2 software gratuiti che possono risultare utili alle esigenze degli studenti ipovedenti: Microsoft Equation e Quaderno a quadretti.