handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



La didattica e le discipline

di Flavio Fogarolo e Iacopo Balocco

Se dotato di adeguato hardware e software l'ipovedente è in grado di usare in pratica programmi di qualsiasi tipo. Questo in linea generale.

A scuola si pongono, però, almeno due problemi nuovi:
- l'età degli utenti che sono bambini e ragazzi prima di essere ipovedenti;
- la necessità di svolgere diverse attività particolari, che non trovano riscontro nella normale attività al computer. Pensiamo ad esempio alla matematica, al disegno, alla compilazione di questionari ecc..

Abbiamo quindi innanzitutto bisogno di strumenti per aiutare i bambini più piccoli a svolgere i propri lavori scolastici al computer con il massimo di autonomia ed efficienza ed il minimo di addestramento, il tutto tenendo ben conto delle specificità legate all'età oltre che alla minorazione.

Molto utili sono i programmi di scrittura organizzati come quaderni virtuali, progettati espressamente per bambini che svolgono i propri compiti scolastici con il computer.

Anche se di uso molto specifico e ben definito nel tempo, molto importanti sono anche i programmi destinati ad apprendere in modo corretto l'uso della tastiera (vedi scheda Prerequisiti e Addestramento).

Per avere un panorama dei software pensati per le difficoltà visive collegati al servizio Essediquadro.