handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



Il Braille

di Flavio Fogarolo e Iacopo Balocco

Il codice Braille è oggi di gran lunga il sistema di scrittura più usato dai ciechi, in tutto il mondo.
Il progresso tecnologico ha modificato, anche radicalmente, gli strumenti usati sia per la stampa che per la scrittura individuale, ma il codice inventato circa 150 anni fa da Louis Braille si rivela ancora oggi straordinariamente vivo ed efficace.

Braille a 6 punti
Il braille tradizionale è organizzato su una cella di 6 punti, numerati come in questa figura:

braille6.jpg

Le combinazioni possibili sono 64 (26, 2 alla sesta) per cui non è possibile rappresentare in modo univoco tutti i caratteri del nostro alfabeto; servirebbero infatti 60 simboli solo per le 25 lettere dell'alfabeto, maiuscole  e minuscole, e le 10 cifre dei numeri.
Per questo motivo uno stesso simbolo Braille può avere significati diversi in base al contesto, ad esempio se preceduto da un marcatore (p.e. segnanumero), oppure all'ambiente (testo letterario, matematica, musica ecc...).

Braille a 8 punti

Per avere una completa corrispondenza con i caratteri usati in informatica, i Display Braille collegati al computer usano un codice Braille basato su una cella di 8 punti (4 righe e 2 colonne).
Questo e lo schema, con la numerazione dei punti:

braille8.jpg

Con 8 punti abbiamo 256 (28, due alla ottava) combinazioni possibili che corrispondono al numero di caratteri del codice informatico ASCII (ossia un byte, se si preferisce).
In questo modo, almeno in teoria, ciascun simbolo cha appare sullo schermo ha una rappresentazione univoca in Braille.
Per maggiori  informazioni sul Braille a 8 punti si consiglia di consultare l'apposita sezione di Invito al Braille del CISAD.

Sugli aspetti didattici legati all'uso del Braille a 6 o 8 punti consulta le schede Prerequisiti e addestramento e Braille a 8 punti.

Per saperne di più sul Braille
La Biblioteca Italiana dei Ciechi di Monza ha stampato un opuscolo con le regole e i simboli del Braille Italiano (Codice Braille Italiano 1998). In molte province viene distribuito dalla sezione locale dell'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (clicca qui per gli indirizzi).

Volendo invece sfruttare le risorse offerte da Internet, per avvicinarsi al Braille si consiglia Invito al Braille, del CISAD, con tabelle, approfondimenti e un programma per l'esercitazione (richiede una tastiera Braille). Si può consultare in linea oppure in locale chiedendo il CD-Rom al CISAD.

CoBra (Conoscere il Braille) è un corso base di autoapprendimento per adulti vedenti, con varie lezioni graduate di lettura e scrittura da svolgere con un normale computer. CoBra si può prelevare gratuitamente dal sito dell'USP di Vicenza.