handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



La didattica e le discipline

di Flavio Fogarolo e Iacopo Balocco

Per l'alunno cieco assoluto l'uso del computer con periferiche Braille offre dei vantaggi enormi, sotto diversi punti di vista: l'efficienza, la velocità, la comunicazione con gli insegnanti di classe che non conoscono il Braille, l'accesso a documenti digitali altrimenti inaccessibili.
L'uso precoce del computer (primi anni delle elementari) comporta la necessità di superare alcune difficoltà didattiche o organizzative ma offre dei vantaggi notevoli che si riveleranno soprattutto negli anni seguenti, quando l'alunno sarà in grado di utilizzarlo con elevata competenza e quindi servirsene veramente come strumento di lavoro quotidiano in quasi tutte le discipline.
Si sa che molti adulti ciechi usano tranquillamente il computer con la sola sintesi vocale, ma in un contesto educativo e didattico è fondamentale consentire all’utente anche il controllo fisico, attraverso il tatto, del testo digitato e delle caratteristiche strutturali e formali del documento sostenendo l'uso del Display Braille. Con la sola voce si perdono informazioni importantissime sulla forma scritta della lingua, a maggior ragione nello studio della lingua straniera, che forse l’adulto conosce ma che sono indispensabili per un soggetto in formazione. Infine l’accesso attraverso il tatto è indispensabile quando si gestiscono codici simbolici e formali, come la matematica e la musica.

Per avere un panorama dei software pensati per le difficoltà visive collegati al servizio Essediquadro.