handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



Sistema Operativo Linux

di Renato Ceccon

 

Il Sistema Operativo (S.O.) GNU/Linux si sta affermando sempre di più nel panorama delle istituzioni e delle scuole italiane è infatti presente nelle secondarie di secondo grado (comincia comunque ad essere introdotto anche nei laboratori delle scuole secondarie di primo grado) e nelle università, l’ultimo esempio è la provincia di Bolzano dove oltre agli uffici, anche tutte le scuole, di ogni ordine e grado, di lingua italiana adottano Linux come S.O.

Questo avviene per molti motivi, non ultimo il fatto che si tratta di un S.O. libero (GNU GPL cioè General Public License), e quindi privo delle logiche e dei vincoli di tipo commerciale. Sotto questo aspetto risulta quindi molto vantaggioso ed economico per le istituzioni scolastiche e non, che spesso devono fare i conti con bilanci pittosto limitati.

Non si tratta però di un S.O. commerciale e monolitico come Windows o Mac OS x in cui vi è un’unica azienda proprietaria alle spalle, che rilascia nel tempo nuove versioni più o meno uguali, la cui differenziazione avviene eventualmente per tipologia di Client Target con versioni gerarchicamente più versatili e potenti, ma anche via via più onerose sia in termini di risorse hardware richieste che di prezzi per la licenza, qui siamo in presenza di una filosofia completamente diversa , quella dell’open source, del lavoro collaborativo di migliaia di sviluppatori di ogni parte del mondo, che contribuiscono alla realizzazione del software libero.

Vi possono essere magari gli apporti e gli interventi di software house anche famose, vedi le distribuzioni sponsorizzate da aziende come la Novell o Canonical, ma la filosofia non cambia, rimane quella dell’open sorce, che da un lato favorisce gli utenti fornendo prodotti (S.O. ma anche migliaia di applicativi) completamente gratuiti ma dall’altro può confondere i neofiti con una offerta veramente ampia di possibili soluzioni.