handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



L'alunno e l'ausilio

Il rapporto con il computer da parte di un alunno con disturbo specifico di apprendimento è condizionato dalla qualità del progetto educativo. Se gli viene riconosciuta la condizione di persona che ha "una restrizione o carenza nella capacità di svolgere un'attività nel modo e nei limiti ritenuti normali, caratterizzata da scostamenti, per effetto o per difetto, nella realizzazione dei compiti rispetto a ciò che sarebbe normalmente atteso" (ICIDH-2 OMS 1999), allora la sua condizione non sarà più quella di una persona imputabile di scarsa applicazione, di disinteresse, di mancanza di attenzione, ma di una persona che semplicemente non è in grado di fare alcune cose come le fanno gli altri. In questa condizione il rapporto con il computer diventa più chiaro, viene visto come uno strumento che compensa una carenza e che può essere di aiuto nello svolgimento di tutti quei compiti che hanno a che fare con la lingua scritta. Naturalmente nelle attività scolastiche o quelle dei compiti a casa, il rapporto con il computer dell'alunno, può essere inquinato dal sollevare eccessive aspettative, frustrate dal fatto che nonostante l'impegno profuso non si giunga ad una risoluzione completa del problema. Le aspettative devono essere controllate e occorre lavorare su obiettivi minimi