handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



centri di consulenza

Dotare un alunno disabile di tecnologie adeguate è un'operazione complessa che non può essere delegata unicamente alla famiglia o alla scuola.

Fortunatamente in molte regioni d'Italia sono attivi dei servizi di consulenza che svolgono un ruolo molto importante nell'orientare gli utenti, valutando le esigenze dei soggetti interessati, e proponendo di volta in volta la soluzione potenzialmente più efficace in tema di ausili informatici.


AREA Associazione Regionale Amici degli Handicappati Propone la rassegna periodica dei programmi e degli ausili migliori per l'accesso ergonomico, la comunicazione aumentativa, la facilitazione dell'apprendimento, la riabilitazione, il controllo ambientale, il gioco. Una panoramica delle risorse a disposizione dei disabili per la facilitazione dell'accesso, la comunicazione aumentativa, il controllo ambientale. Gli ausili sono presentati e analizzati in base alle funzionalità e potenzialità. Attraverso il catalogo della Mediateca AREA, interrogabile on-line, è possibile effettuare ricerche specificando gli elementi più semplici della scheda di recensione, oppure combinando fra loro criteri di selezione complessi. I programmi prodotti dall'Area sono distribuiti gratuitamente.
 
L'ASPHI (Avviamento e Sviluppo di Progetti per ridurre l'Handicap mediante l'Informatica) è una organizzazione non lucrativa di Aziende ed Enti con l'obiettivo di promuovere l'integrazione delle persone disabili nella scuola, nel lavoro, e nella società attraverso l'uso della tecnologia. Tra le altre attività offre il servizio STEP di consulenza sulla scelta e l'uso degli ausili.
 
Centro Ausili Tecnologici - Centro Regionale Ausili Una Équipe multidisciplinare svolge molteplici attività per fornire risposte alle esigenze di autonomia delle persone disabili: dal gioco per i bambini, alla comunicazione, ai bisogni legati all'inserimento scolastico e lavorativo, alla gestione della casa e del tempo libero.
 
Servizio di consulenza e valutazione specializzato negli ausili informatici per la comunicazione, l'apprendimento e l'autonomia.
 
Il Servizio di Documentazione sul Software Didattico (SD2) nasce da una convenzione stipulata per l'anno 1999, fra Ministero della Pubblica Istruzione (MPI) e Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR (ITD-CNR). La Convenzione ha come oggetto la realizzazione di un servizio a distanza di documentazione e consulenza sul Software Didattico. Il catalogo, consultabile anche online, rende possibile la ricerca di software specifici per i disabili.
 
Il Centro Consulenza Ausili (C.C.A.) è un servizio di consulenza attraverso il quale si tenta di dare una risposta efficace a tutti coloro che necessitano di ausili e software didattico. Il compito prioritario del C.C.A. è quindi quello di svolgere attività di consulenza, divulgazione e informazione in merito all''utilizzo del personal computer, di ausili informatici e del software didattico. Il Centro Consulenza Ausili comprende: - un Centro stabile dove è presente una mostra permanente di ausili - un AusilioBus in grado di muoversi su tutto il territorio. All''interno del Centro stabile l''utente può trovare un "parco ausili" vario e aggiornato. Sistemi di puntamento a raggi infrarossi, tastiere a membrana, tastiere ridotte o con scudo, sistemi a scansione, trackball, sensori di vario tipo, sintesi vocali, programmi didattici, sono solo alcuni degli ausili presenti nel nostro centro. Attraverso l''AusilioBus il nostro servizio è in grado di raggiungere l''utente direttamente in casa, nei centri riabilitativi e nelle scuole del territorio. La sua mobilità garantisce la copertura dei servizi anche nei nuclei abitativi più isolati e mal collegati. Il Centro Consulenza Ausili della Cooperativa Sociale C.I.P.S.S. si rivolge principalmente alle persone disabili che vogliono utilizzare il computer per motivi di: - Apprendimento - Lavoro - Tempo libero - Comunicazione Il nostro intervento di consulenza viene richiesto dai familiari delle persone disabili, dagli operatori dei servizi pubblici e privati, dagli operatori scolastici e dai Volontari. Offriamo servizi di: - Consulenza sull''accessibilità degli strumenti informatici - Consulenza tecnica su ausili informatici - Addestramento all''uso di ausili informatici - Consulenza sulla scelta del software educativo e riabilitativo - Costruzione di unità didattiche multimediali.
 
Il Centro è integrato in un IRCCS specializzato nella riabilitazione di patologie dell'età evolutiva che comprende anche verifiche e indicazioni di tipo psicopedagogico. Vengono quindi effettuate tutte le valutazioni relative al livello di sviluppo degli alunni con disabilità e l'individuazione delle necessità riabilitative ed educativo-didattiche. Si forniscono indicazioni e consulenze metodologiche agli insegnanti e/o operatori specializzati. Altre sedi in Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia.
 

 
IL Centro Ausili e’ un servizio pubblico erogato dall’ASL 6 di Livorno. Ha la finalità di cercare e/o trovare, tramite la mediazione di ausili tecnici ed informatici, risposte alle esigenze di autonomia e integrazione delle persone disabili. Il Centro fa parte del Gruppo di Lavoro Interregionale Ausili Informatici ed Elettronici per Disabili - GLIC. Collabora con la Scuola Superiore "S. Anna" di Pisa, partecipando attivamente a diversi progetti Europei. Il Centro Ausili si rivolge ai soggetti disabili, agli operatori socio-sanitari, agli operatori scolastici di ogni ordine e grado, alle famiglie dei soggetti disabili.
 
Facilitare il percorso educativo del bambino minorato della vista, favorendone l’integrazione in ambito scolastico e sociale. Fornire indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico necessario per valorizzare la capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l’acquisizione degli strumenti di studio.
 
Ambito territoriale: Agrigento, Trapani, Caltanissetta Il centro fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e riabilitativo necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
Il centro fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e riabilitativo necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
Lo scopo di questo servizio è favorire il collegamento e l'interscambio di informazioni, conoscenze ed esperienze nel campo dell'ipovisione, nonché il collegamento tra i Centri per la educazione e riabilitazione visiva sia a livello regionale che extra regionale.
 
Il centro fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e riabilitativo necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
Il centro fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e riabilitativo necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
Il centro fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e riabilitativo necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
Il centro fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e riabilitativo necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
Il centro si propone di facilitare il percorso educativo del bambino minorato della vista, favorendone l’integrazione in ambito scolastico e sociale e di fornire indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e riabilitativo necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
Fornire indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e informatico necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio. Offrire un supporto nella programmazione dell’itinerario educativo sia in famiglia che a scuola illustrando le specifiche metodologie di insegnamento. Informare circa le modalità di acquisizione di materiale didattico e strumentale, testi scolastici e di narrativa in Braille, ingranditi, digitali, ecc.
 
Il centro fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e riabilitativo necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
Il centro fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e riabilitativo necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
Il centro fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e riabilitativo necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
AE - scuola primaria
 
Il centro fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e riabilitativo necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
Lo scopo del centro è quello di promuovere e facilitare il processo educativo e di integrazione scolastica e sociale dei bambini ciechi ed ipovedenti attraverso un’azione di consulenza e di informazione svolta in forma gratuita. Il centro fornisce un supporto nella programmazione educativo didattica. Offre consulenza relativa alle specifiche metodologie di insegnamento ed informa rispetto alla scelta più appropriata del materiale didattico, strumentale ed informatico utile per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
Il centro fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e informatico necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
Il centro fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e riabilitativo necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
L'obiettivo del centro è quello di facilitare il percorso educativo del bambino minorato della vista, favorendone l’integrazione in ambito scolastico e sociale. Fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico necessario per valorizzare la capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
AMBITO TERRITORIALE: BELLUNO, GORIZIA, PORDENONE, TRIESTE, UDINE La mission del centro è facilitare il percorso educativo del bambino minorato della vista, favorendone l’integrazione in ambito scolastico e sociale. Fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e riabilitativo necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno.
 
Il centro fornisce indicazioni circa la scelta più appropriata del materiale didattico e informatico necessario per valorizzare le capacità di apprendimento e di autonomia di ogni singolo alunno, facilitando l'acquisizione degli strumenti di studio.
 
Il centro fornisce informazioni per interagire con persone sorde, sia a livello didattico sia a livello sociale; informazioni psicopedagogiche e legislative sull'handicap uditivo. Fornisce consulenze didattiche a famiglie, docenti, studenti, audiolesi; programmazione P.E.I.; corsi di formazione specifici per insegnanti e operatori attivi nel campo; preparazione di materiale didattico per scuole e famiglie; sostegno alle famiglie, agli insegnanti e agli educatori. attraverso momenti di ascolto, occasioni di incontro e confronto.
 
Il Centro Documentazione e Consulenza sugli Ausili per la Riabilitazione è una struttura della USL 8 (Arezzo) con valenza Provinciale. Opera nel settore della riabilitazione mediante consulenza sull'impiego di tecnologie per prevenire l'Handicap sia nella disabilità motoria che nei disturbi della comunicazione e dell'apprendimento.
 
CI VUOLE LA PASSWORD!!!!! Il C.D.H. – Centro Documentazione Handicap di Campobasso – nasce nel 2000 dall’idea di voler realizzare un Centro capace di far fronte alle diverse esigenze di disabili e delle loro famiglie e nel contempo rispondere alle numerose richieste di insegnanti, operatori socio-sanitari, educatori di servizi per l’handicap, studenti e di tutti quelli che operano nel settore, ma, soprattutto, creare “cultura” verso la disabilità e il corretto modo di affrontarla. L’idea si concretizza con la realizzazione di un progetto denominato “progetto interistituzionale scuola ed handicap” in seguito ad un protocollo d’intesa firmato dalla Regione Molise, dall’Università degli Studi del Molise, dalla Provincia di Campobasso, dal Comune di Campobasso, dall’Ufficio Scolastico Regionale – Direzione Generale e dal C.N.I.S. – Coordinamento Nazionale Insegnanti Specializzati. Successivamente, all’atto del rinnovo del protocollo, tra i firmatari si è aggiunta la ASL n. 3 “Centro Molise”. Il C.D.H. in questi quattro anni di attività ha attivato e sviluppato quattro settori essenziali, che completano l’architettura operativa del Centro: 1.Informazione e Consulenza, 2.Documentazione, 3. Formazione, 4. Progettazione.
 
Il CDH di Macerata nasce nel 1995 sulla base di un accordo di programma fra l'allora Provveditore agli Studi ed il Presidente della Provincia. Si occupa delle tematiche legate all'integrazione scolastica; svolge un servizio di consulenza, progettazione, formazione. Dispone di una biblioteca specializzata ed è Centro Territoriale di riferimento per le scuole del territorio.
 
L'attività del CISAD è supportata da un comitato scientifico al quale partecipano personalità altamente qualificate della Federazione delle Istituzioni pro Ciechi, dell'Unione Italiana Ciechi, dell'Istituto F. Cavazza, della Biblioteca di Monza, dell'Asphi e di altri soggetti di rilievo nel campo dell'istruzione e dell'educazione. Il Centro, che ha iniziato la propria attività il 1° marzo 1999, raccoglie e dà informazioni sulle tecnologie informatiche adottate per favorire l'integrazione scolastica di alunni non vedenti e ipovedenti e promuove inoltre lo sviluppo di nuove soluzioni hardware e software basate sul proficuo intreccio di esperienze tiflologiche e tecnologiche. Collegata al Centro, opera un'ausilioteca aperta al pubblico, dotata dei più diffusi strumenti e prodotti informatici e tiflotecnici ad uso di ciechi e ipovedenti, al fine di estendere le conoscenze di utenti e operatori e di favorire le scelte più adeguate alle specifiche esigenze di ciascuno. Il Centro si avvale di competenze qualificate nel settore tiflologico, tiflotecnico e informatico che assicureranno prestazioni professionali di elevata qualità, finalizzate a fornire un supporto stabile in ambito scolastico, capace di fronteggiare la "rivoluzione informatica", senza rischiare l'esclusione di categorie disagiate come i ciechi e gli ipovedenti. Le informazioni sono fornite in modo diretto, telefonico, via fax e e-mail, oltre che tramite un apposito sito internet per meglio interagire con gli operatori impiegati sul territorio e con tutti gli interessati.
 

 
Presso il CICH, attivo dal gennaio 1998, è possibile: ricevere informazioni, consulenza, consultazione banche dati sugli ausili informatici per l'handicap; ricevere informazione, consulenza e consultare banche dati sui programmi didattici specificamente dedicati o utilizzati per l'insegnamento agli alunni portatori di handicap; visionare software (in originale o in demo) e hardware (tastiere e sensori) di più comune utilizzo; consultare i cataloghi dei principali produttori e distributori di ausili sw e hw per l'handicap; consultare banche dati relativi agli ausili; consultare pubblicistica sui temi dell'handicap; essere informati sulle strutture che a vario titolo (sanità, servizi sociali, attività sportive, ecc.) forniscono servizi a disabili.
 
Da anni presso la scuola media dell'Istituto Comprensivo di OVADA si sperimentano tecnologie informatiche con disabili gravi attraverso progetti individualizzati. Dal 1997 la scuola è sede anche del Centro Nuove tecnologie per l'integrazione Hanna promosso dal Comune di Ovada: il centro (aderente al GLIC) si propone di aggregare persone in età scolastica ed extrascolastica; di incrementare la dotazione e la consultazione di ausili e di software specialistico; di fornire una sede di coordinamento con altre realtà esterne alla scuola come ASL, consorzi sociosanitari, centri diurni, associazioni di disabili o di famigliari degli stessi.
 
Il centro offre consulenza per l'applicazione di ausili tecnologici finalizzati alla didattica ed al miglioramento dell'autonomia della persona con disabilità. Il centro dispone di una propria ausilioteca permanente e di una équipe con figure tecniche e sanitarie. Il Centro è in grado di operare personalizzazione di ausili con la produzione di software e modifica di sistemi hardware.
 
Consulenza alle famiglie, alle scuole e alle istituzioni educative. Offre prestazioni nell'ambito del SSN per bambini e ragazzi con disabilità di apprendimento e per disturbi del linguaggio. Nel Centro si effettuano terapie con l'ausilio del computer.
 
Il CpA si pone come punto di riferimento regionale per l'integrazione della rete riabilitativa territoriale, al fine di fornire alle persone con grave e gravissima disabilità, indipendentemente dall'età, dalla provenienza territoriale e dall'attivazione di altri progetti riabilitativi, gli strumenti necessari al raggiungimento dell'autodeterminazione per una migliore qualità di vita, attraverso il processo di adattamento alla condizione di disabilità. La finalità del Centro per l'Autonomia (CpA) è il raggiungimento del massimo grado di autodeterminazione, attraverso la pianificazione di un percorso personalizzato che analizzi gli aspetti psicologici, familiari, sociali e funzionali della persona. Gli obiettivi del Cpa sono: favorire la presa di coscienza dei meccanismi di difesa dell'io, soprattutto negazione e regressione chiarire i dubbi sulla sessualità dovuti soprattutto al diffuso luogo comune dell'antitesi sessualità-disabilità migliorare il livello di autostima, il rapporto con il proprio corpo e quindi evitare il peggioramento o l'irrigidimento di precedenti conflitti sostenere i familiari offrire consulenza e collaborazione alle strutture socio-sanitarie dedicate alla riabilitazione nel Lazio
 
Attenzione! sito hacherato! Si occupa dell'integrazione scolastica di alunni con deficit sensoriali e disturbi dell'apprendimento e della formazione e aggiornamento dei docenti di sostegno e curriculari.
 
Gli ambiti di intervento del Cepdi si sviluppano lungo tre dimensioni: provinciale, regionale, nazionale. Il territorio provinciale è il primo interlocutore e destinatario delle attività del centro. Vengono realizzate a questo livello: la raccolta delle esperienze di integrazione, le attività di consulenza per i problemi dell’integrazione, i corsi e i convegni per promuovere le cultura dell’integrazione, le ricerche sui temi di quest’ambito. Il Cepdi è inoltre inserito nella rete regionale dei Centri di Documentazione per l’Integrazione, coordinata dall’Università di Bologna. La disponibilità di invio di materiali, tra cui i testi editi dal Cepdi, e di informazioni è a livello extraregionale.
 
Il Centro Provinciale Educativo Riabilitativo per Videolesi "Messeni" di Rutigliano, Istituzione dell'Amministrazione Provinciale di Bari, realizza varie attività articolate in una molteplicità di servizi polivalenti ed aperti sul territorio finalizzati al recupero funzionale e all'integrazione scolastica, lavorativa e sociale dei minorati della vista, anche affetti da minorazioni aggiuntive, di ogni età e grado residenti nella Provincia di Bari. I servizi elencati di seguito sono gratuitI: 1) Attività di consulenza ed assistenza tiflo-socio-medico-psico- pedagogica 2) Attività scolastica-educativa 3) Attività integrative extrascolasticihe e riabilitative 4) Attività di produzione ed adattamento sussidi tiflotecnici - Centro di Consulenza Tiflodidattica 5) Attività di formazione professionale 6) Attività di aggiornamento tiflologico degli operatori scolastici riabilitativi e sociali.
 
Attivita' educative: • Consulenze per l'integrazione scolastica di ciechi e ipovedenti. • Corsi di aggiornamento per insegnanti ed operatori del settore. • Consulenza tiflologica: braille ed ausili tiflotecnici. • Guida all'uso delle apparecchiature informatiche. Consulenze psicologiche: • Sostegno psicologico di gruppo rivolto ai genitori. • Counseling psicologico familiare e individuale. • Formazione e counseling scolastico. • Sportello di sostegno psicologico. Riabilitazione: • Addestramento all'uso degli ausili. • Corsi di orientamento e mobilità.
 
Il Centro, gestito dall'Istituto comprensivo di Cadeo, si occupa di informazione, formazione e consulenza in materia di: • ausili informatici per facilitare/consentire l’accesso al PC alle persone con disabilità; • software didattico a sostegno dei processi di apprendimento di alunni con svantaggi di tipo cognitivo. Presso il Centro funziona un archivio aggiornato di software della casa editrice Anastasis di Bologna e il catalogo completo Erickson. Vi possono accedere tutti coloro che sono coinvolti nelle attività di integrazione e che si interessano all’informatica applicata ai processi di apprendimento. Qualora i programmi esaminati non siano funzionali alle richieste, gli Operatori del Centro possono prendere in carico le esigenze e condurre ricerche presso le softwarehouses specializzate nel settore. Il Centro produce una newsletter con le novità nel campo dell'informatica applicata alla disabilità e all’integrazione scolastica, con interessanti rubriche su mostre, convegni, pubblicazioni, siti internet ecc. sul tema dell’integrazione: per richiederla basta inviare un e-mail. Dal 2002 il centro fornisce con la formula del prestito e del comodato d’uso materiale librario, software ed hardware a tutte le scuole della provincia di Piacenza.
 
Consulenza per la realizzazione di progetti nella scuola Informazioni in merito all’organizzazione di laboratori tecnico/pratici, all’interno di progetti di integrazione Contatti con altre esperienze realizzate presso scuole del territorio. Informazioni sul quadro istituzionale di riferimento (trasporti, collaborazione con il volontariato, reperimento delle risorse, individuazione di spazi adeguati…) Consulenza presso le scuole per valutare la fattibilità del progetto e concordare idee ed obiettivi. Consultazione documentazioni e programmazioni scolastiche Possibilità di consultare programmazioni e documentazioni di tutti gli ordini di scuola su diverse aree di intervento: linguistica, logico matematica, autonomia personale, laboratori Consulenze informatiche in ambito educativo-didattico Quali hardware, software e ausilii di accesso scegliere Come attrezzare una postazione di lavoro sulla base degli obiettivi identificati Interventi nelle scuole per valutare le strumentazioni presenti e seguire l’andamento dei progetti educativi nel corso dell’anno scolastico Progettazione e realizzazione di software specifico finalizzato a percorsi didattici individualizzati. Sportello di consulenza per operatori e famiglie Opportunità ed esperienze del territorio Informazioni sull’organizzazione scolastica e servizi di supporto.
 
Il CTI propone un servizio rivolto alle famiglie con minori diversamente abili, ai docenti di ogni ordine e grado e agli operatori del settore, per offrire un supporto pratico ed operativo sulle problematiche dell'apprendimento e dell'integrazione scolastica. Il Centro si propone di creare uno spazio fisico/virtuale dove diverse professionalità si incontrano per confrontarsi e lavorare insieme per garantire risposte ai bisogni educativi e scolastici degli alunni diversamente abili.
 

 
Mostra permanente di ausili tecnici ed informatici. Oltre alle attività direttamente rivolte alla persona disabile ( prove tecniche, addestramento all'uso, ricerca, assistenza nella fornitura e nella personalizzazione dell'ausilio ), il servizio è in grado di erogare attività formativa mirata agli operatori didattici, sociali e sanitari sulle molteplici risorse che le tecnologie informatiche d'ausilio mettono oggi a disposizione delle diverse figure professionali che con le stesse persone disabili vivono quotidianamente in relazione.
 
PRIVATA CONVENZIONATA L'Ausilioteca è un servizio rivolto ai minori che, a causa di un deficit fisico, hanno difficoltà nel comunicare con gli altri e nel controllare l'ambiente circostante. Un'equipe multidisciplinare svolge molteplici attività per fornire risposte alle esigenze di autonomia delle persone disabili: dal gioco per i bambini alla comunicazione ai bisogni legati all'inserimento scolastico e lavorativo al tempo libero.
 
Svolge attività di ricerca, servizio ed informazione nel campo della disabilità motoria e sensoriale proponendo soluzioni per: • l’accesso alternativo al PC • la comunicazione alternativa • il controllo ambientale • applicazioni integrate di soluzioni più complesse.
 
Il Centro Efesto è un esempio innovativo di collaborazione pubblico-privato, tra la Tiflosystem S.p.A. e la Az.ASL 15 Alta Padovana, per la realizzazione dell’autonomia delle persone disabili con l’apporto delle tecnologie compensative. Le persone disabili possono accedere gratuitamente mediante prescrizione del proprio medico di base o di un medico specialista.
 
Centro territoriale n. 1. Area persicetana (zona ovest della provincia bolognese). E' un centro scolastico rivolto alle scuole, alle famiglie ed agli enti del territorio.
 
Sportello di informazione Sociale e Sanitaria, interventi educativi e riabilitativi per disabili e di inserimento lavorativo. Orari di Ricevimento: Da Lunedì a Venerdì 09.00 - 12.30
 
L'Istituto David Chiossone è un centro di eccellenza per la riabilitazione del deficit visivo, attivo dal 1869 al servizio delle famiglie, dei bambini e degli adulti. Ha come fine quello di assistere i soggetti ciechi e ipovedenti sia dal punto di vista sensoriale, prestando assistenza sanitaria specializzata, sia dal punto di vista personale, favorendo l'integrazione sociale e scolastica. Insegnanti, operatori, studenti hanno a disposizione una Biblioteca specializzata.
 
L'Istituto dei ciechi di Milano attua un servizio di consulenza tiflopedagogica a supporto dell'integrazione sociale ed educativa dei minori non vedenti e ipovedenti frequentanti le comuni istituzioni scolastiche e formative. Obiettivo primario è quello di offrire la possibilità a tutte le componenti coinvolte nel processo educativo del minore (operatore degli asili nido, insegnanti della scuola materna, elementare, media, superiore, centri socio-educativi, tecnici ed operatori del territorio, famiglia) di conoscere e acquisire strategie, metodologie, tecniche e materiali indispensabili per garantire un positivo inserimento e una consapevole integrazione del disabile visivo. Il servizio si differenzia in relazione alle caratteristiche dell'utenza: soggetti non vedenti e ipovedenti, soggetti con handicap aggiuntivi nella fascia d'età compresa fra 0 e 18 anni. Durante l'anno scolastico si lavora con l'obiettivo di predisporre per ciascuna tipologia di alunni interventi mirati e specifici attraverso la stesura di un progetto educativo personalizzato. In questa ottica gli interventi di consulenza rivolti alle istituzioni educative e formative sono completati con interventi peculiari da svolgersi presso la scuola e presso i laboratori allestiti all'interno dell'Istituto. Lo staff operativo è costituito da tiflologi, pedagogisti specializzati nel settore della minorazione visiva. Il servizio di consulenza ha in carico oltre 200 allievi, non vedenti e ipovedenti, nei diversi tipi di scuole e istituzioni educative delle province di Milano, Como, Cremona, Lodi, Varese, Alessandria, Novara e Piacenza.
 
Attuazione di progetti nelle scuole Consulenza e supervisione per cooperative che operano nel settore sociale Corsi di formazione e di aggiornamento per insegnanti, educatori ed operatori del settore Supervisione per gruppi di lavoro relativi alla minorazione uditiva, ai disturbi di apprendimento, ai disturbi della comunicazione, al ritardo mentale.
 
IL LZA fa parte del dipartimento della Riabilitazione dell’U.O. Recupero e Rieducazione Funzionale dell’Azienda ASL 4 di Prato. Contribuisce a fornire opportunità per garantire l’integrazione sociale della persona con handicap, rimovendo gli ostacoli che si frappongono fra disabilità e potenzialità. Il servizio si rivolge direttamente a operatori sanitari e sociali, insegnanti di ogni ordine e grado, da soggetti portatori di handicap, genitori interessati, operatori del settore handicap, disabili.
 
Il Polo IT Handicap, è un centro di consulenza specialistica dedicato alle tecnologie hardware e software integrative, prevalentemente rivolto all’area scolastica e didattica. Opera da 10 anni sul territorio provinciale e regionale, nato da un progetto del Prof. Claudio Manfredini (insegnante di informatica presso il Liceo Tecnologico di Crema, e coordinatore del laboratorio AccaLab presso il Dipartimanto di Informatica di Crema dell’Università degli Studi di Milano), il Polo IT Handicap ha negli anni guadagnato sempre più fiducia ed ampliato cooperazioni nazionali (INDIRE, IRRE Lombardia, MIUR) e internazionali (ENIS - Europea Network Innovative Schools) ed ha saputa ampliare le proprie attività integrandole con stage di formazione lavoro, anche in Telelavoro, dedicati a disabili fisico sensoriali.
 
Il SIVA è il servizio di ricerca, informazione e consulenza della Fondazione Don Carlo Gnocchi nel campo delle tecnologie di ausilio alla riabilitazione, l'autonomia e l'integrazione sociale delle persone disabili. Ricchissima è la banca dati degli ausili.
 
Consulenza ausili per disabili visivi, soprattutto area ipovisione. Il servizio ha l'obiettivo di consentire agli utenti di provare concretamente l'uso degli ausili prima dell'acquisto.
 
Sezione del sito dell'Associazione SpazioAcca dedicato a fornire consulenze gratuite di vario tipo: pedagogica, metodologico-didattica, psicologica. Consulenza Giuridica:
 
E' un servizio di informazione sui Distrubi Specifici di apprendimento rivolto a insegnanti, operatori scolastici, genitori. fornisce informazione di base, materiale di approfondimento e suggerimenti didattici.
 
La Comunità Piergiorgio ONLUS è costituita da una struttura residenziale all'interno della quale sono attivi i servizi di accoglienza diurna, musicoterapia e riabilitazione.
 
L’U.I.C.A.A. è un pubblico servizio gratuito per i residenti nel territorio bellunese, che offre informazioni e consulenza: - su criteri, standard e strumenti per la realizzazione dell’accessibilità e cioè una situazione ambientale frutto dell’abbattimento delle barriere architettoniche ma soprattutto di una progettazione pensata fin dall’inizio, come accessibile e quindi rispondente ai bisogni di tutti; per la scelta, personalizzazione e prescrizione degli ausili tecnici e cioè di quegli strumenti (dai semplici strumenti alle complesse apparecchiature) che consentono di vivere, muoversi, farsi aiutare, comunicare, ecc.; - per l’adattamento degli ausili ai bisogni della persona e allo specifico contesto ambientale quotidiano, anche attraverso interventi a domicilio; - per l’accessibilità degli ambienti, domestici e urbani, pubblici e privati; per la sua promozione nelle strutture alberghiere, turistiche e ricreative e nell’ambiente naturalistico; - sul panorama legislativo, le normative tecniche e le agevolazioni in tema di ottenimento degli ausili e conseguimento dell’accessibilità; - per favorire la mobilità ed il trasporto pubblico e per l’adattamento dei veicoli privati.