handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



Siena, le biblioteche a misura di tutti

5/12/2008

Le biblioteche dell’Università di Siena propongono da quest’anno dei servizi pensati per facilitare l’accesso di tutti gli utenti al patrimonio bibliografico, con attenzione ai portatori di disabilità.
Presso ciascuna delle biblioteche centrali di facoltà dell’ateneo pisano, sono state allestite delle postazioni attrezzate con strumentazioni che consentono ad utenti con diversi tipi di disabilità la consultazione dei cataloghi, la navigazione su internet, la lettura dei testi.
Le postazioni mettono a disposizione, su tavoli speciali regolabili in altezza attraverso semplici bottoni, dei computer dotati di un software che consente l’ingrandimento delle scritte per facilitare la lettura alle persone con problemi di vista, insieme a tastiere speciali con tasti più grandi e colorati. Inoltre ogni postazione è dotata di un software di riconoscimento vocale per poter interagire con il computer dando delle istruzioni direttamente con la voce e di puntatori e sensori per immettere dati senza utilizzare la tastiera, oltre a scanner e OCR per agevolare la consultazione, la lettura e lo studio. Le postazioni così attrezzate sono negli stessi locali e unite a quelle destinate a tutti gli utenti, ma ergonomiche e motorizzate per aumentare il comfort e facilitarne l’uso (ad esempio per le persone in carrozzina che hanno l’accesso impedito dall’altezza di una postazione standard).
Il servizio nasce dalla realizzazione del progetto “Biblioteche all’altezza giusta”, elaborato dall’Area sistema biblioteche insieme all’Ufficio accoglienza disabili dell’Ateneo senese, con l’obiettivo di rimuovere le barriere virtuali che impediscono l'accessibilità alle risorse informatiche e ai servizi delle biblioteche e favorire la piena integrazione dei disabili mediante l'impiego di tecnologie assistite.Sono in fase di realizzazione anche delle mappe tattili che verranno posizionate all’ingresso di ogni biblioteca per permettere ai disabili di orientarsi tra le stanze, insieme ad una segnaletica accessibile, posizionata ad un altezza raggiungibile anche da seduti, con caratteri in rilievo e a forte contrasto cromatico.
Il progetto è stato finanziato dal Ministero dell’Università e della ricerca per circa 60.000 euro, sulla base della legge 17/99 che prevede ogni anno il finanziamento di alcuni dei progetti presentati dall’Ateneo per migliorare i servizi agli studenti disabili.
(fonte: www.sophia.it - InToscana.It)