handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



La tecnologia corre, il Nomenclatore è fermo

4/12/2008

Il costo delle nuove tecnologie per le disabilità? Ancora tutto a carico delle famiglie. Se l'informatica, la telematica e la robotica per le persone disabili fanno passi da giganti, la bozza del nuovo Nomenclatore tariffario degli ausili è ancora ferma al palo. La tecnologia va decisamente più veloce della politica.
BOLOGNA - Il costo delle nuove tecnologie per le disabilità? Ancora tutto a carico delle famiglie. Se l'informatica, la telematica e la robotica per le persone disabili fanno passi da giganti, la bozza del nuovo Nomenclatore tariffario degli ausili, quella che finalmente ha incluso gli strumenti tecnologici per la comunicazione, la domotica e il lavoro come prescrivibili dal Sistema sanitario nazionale, è ferma dalla primavera di quest'anno. Così che, dal 1999, nulla è cambiato. Nonostante "Imecap" (Impatto economico dell'assistenza protesica), la ricerca che la Fondazione Don Gnocchi sta conducendo su incarico del ministero della Salute per determinare i costi e la tariffazione delle prestazioni protesiche, e nonostante il "repertorio" degli ausili tecnologici prescrivibili che il Gruppo di lavoro che riunisce i centri ausili elettronici ed informatici italiani (Glic) sta preparando sempre per conto del ministero, tutto resta immobile come prima.
"Il Nomenclatore tariffario è bloccato dalle decisioni del Governo in merito alla revisione dei nuovi Lea (Livelli essenziali di assistenza), revisione che però non è ancora avvenuta", ha detto oggi Claudio Bitelli del Glic. E "Il nuovo Nomenclatore tariffario degli ausili: una chimera o una realtà" è anche il titolo di uno dei tanti seminari di "Handimatica 2008", la mostra convegno sulle tecnologie informatiche e telematiche al servizio delle persone disabili. A parlare al convegno era stato invitato anche il sottosegretario alla Salute Francesca Martini "ma, oltre a non essersi presentato, non ha nemmeno mandato un aggiornamento sullo stato dei lavori", ha commentato Bitelli.
Leggi l'articolo completo >>