handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



L'arte dentro l'Arte - Mostra dei Modelli Architettonici

25/6/2008

Nato nel 2005 da un protocollo d'intesa siglato fra l'Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, il Museo Tattile Statale Omero, l'Unione Italiana dei Ciechi e l'Universitą Politecnica delle Marche, il progetto rilancia l'arte come fattore di integrazione per i minorati della vista puntando sul legame scuola-territorio.

La mostra, nelle sale della Sezione di Architettura del Museo Tattile Statale Omero di Ancona, č aperta da giugno a settembre 2008. Questa segna la conclusione della prima fase del progetto, ovvero la realizzazione dei modellini in scala di importanti monumenti presenti sul territorio regionale, che andranno poi collocati nei rispettivi monumenti.
I modellini sono stati realizzati dagli Istituti Statali d'Arte di quattro province della Regione Marche aderenti al progetto: Porta Pia in bronzo dall'ISA "Mannucci" di Ancona, il Battistero in marmorina dall'ISA "Licini" di Ascoli Piceno, la Rocca Costanza in alluminio dall'ISA "Mengaroni" di Pesaro e due formelle del Duomo in resina e terracotta dall'ISA "Preziotti" di Fermo.
La partecipazione degli Istituti d'Arte ha consentito di avvicinare gli studenti alla tematica del deficit visivo e all'educazione alla fruizione tattile dell'opera d'arte, attraverso la conoscenza delle ricchezze del proprio territorio.

La seconda fase del progetto, che prenderą avvio a settembre, prevede il trasferimento dei modellini all'interno dei monumenti stessi: un'esperienza di "arte dentro l'arte" appunto che vuole favorire la diffusione dell'esperienza tattile non solo per gli ipovedenti ma per tutti i cittadini, che potranno godere di una inconsueta "duplicazione" di un'opera d'arte del proprio territorio all'interno del monumento stesso e di una stimolazione multisensoriale favorita sia dalla visione sinottica dell'opera che dalla possibilitą di goderla tramite il tatto. Ai non vedenti si offrirą l'opportunitą di percepire l'opera non in un ambiente isolato, ma nel contesto naturale del monumento, inserito nel proprio territorio e vissuto dai visitatori.

Il progetto prevede infine la realizzazione di un DVD che documenterą le diverse fasi e costituirą un supporto fondamentale sia per la riproducibilitą del progetto, sia come contributo alla cultura dell'educazione tattile e come resoconto di una modalitą innovativa per la conoscenza della storia e del patrimonio artistico delle Marche.

Per il progeto sono state coinvolte e incrociate diverse professionalitą. Il Museo Tattile Statale Omero, dalla pluriennale esperienza nel campo dell'educazione tattile. L'Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti che ha fornito la necessaria consulenza alle fasi del progetto. L'Universitą Politecnica delle Marche, attraverso il D.A.R.D.U.S. (Dipartimento Architettura Rilievo Disegno Urbanistica Storia), che ha prodotto la documentazione utile alla realizzazione dei modelli e curerą l'allestimento delle strutture all'interno dei monumenti, in modo da favorire una corretta e significativa fruizione. L'Ufficio Scolastico Regionale, che ha finanziato gli Istituti d'Arte delle Regione Marche aderenti per la realizzazione dei modellini.

Per ulteriori informazioni: www.museoomero.it