handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



Organizzazione dell'attivitÓ scolastica


E' importante che l'uso del computer con gli alunni con ritardo mentale rientri in una programmazione collegiale e che sia strettamente collegato sia al piano individualizzato predisposto per l'alunno che alla programmazione della classe.
Esiste un rischio abbastanza concreto che le tecnologie tolgano da un lato (socializzazione e integrazione) quello che potrebbero offrire dall'altro (acquisizione di competenze).
Se alcune attivitÓ dovranno necessariamente svolgersi come insegnamento individualizzato, andranno previsti e valorizzati anche momenti di attivitÓ a piccoli gruppi o con la classe intera, utilizzando programmi e strategie che stimolano alla cooperazione e alla valorizzazione dei diversi contributi.
Gli esercizi al computer dovranno avere dei collegamenti, di vario tipo, con le attivitÓ didattiche tradizionali. Usare, ad esempio, testi giÓ scritti nel quaderno (usando evidentemente del software che lo consenta), stampare ed incollare sul quaderno i testi scritti al computer, stampare, ritagliare, colorare... i disegni tratti dalle varie schermate dei programmi usati. Integrare, dove possibile, la manipolazione di oggetti, semplici o strutturati, con l'uso dei programmi al computer.

Se l'alunno dispone di un computer anche a casa pu˛ essere produttivo, se sussistono le condizioni, organizzare delle attivitÓ da svolgere autonomamente o con un minimo aiuto da parte dei genitori. Si potranno fornire, se non sono soggetti a copyright, gli stessi programmi usati a scuola, con la consegna di ripetere gli stessi esercizi o esercizi molto simili.