handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



Sensori e sistemi a scansione


I sensori sono essenzialmente degli interruttori (switches) che consentono di gestire il computer attraverso dei comandi estremamente semplici ed elementari, equivalenti alla pressione di un unico tatso o del clic del mouse.
Possono assumere forme e dimensioni molto diverse fra loro ed essere utilizzati con un dito, con una mano, con un piede, con il gomito, il ginocchio, la testa ecc... e richiedono, da parte della persona, un movimento residuo volontario.
Per la scelta del tipo di pulsante è importante una valutazione complessa della persona: il movimento controllato, la capacità di controllo, la forza di pressione, l'ampiezza di movimento dell'avambraccio, le capacità attentive, la postura, ecc...
Oltre che dai sensori, l'efficacia di un sistema di questo tipo dipende molto dal software di gestione usato.
 
Sensori a pulsante
Si tratta di pulsanti che emulano il clic del mouse, per la scelta dell'input da tastiera virtuale. 


Esistono switches di dimensioni diverse per:

  • superficie: ampia, ridotta, piatta;
  • forma: circolari, a lamella rettangolare,ecc.
  • funzioni: è possibile utilizzare più sensori, mediante apposite pulsantiere, ai quali vengono associate funzioni quali, ad esempio, spostamenti (frecce direzionali) e clic di conferma di selezione.

Tutti questi pulsanti prevedono, per la loro attivazione, una pressione sulla superficie dello switches, in molti casi regolabile.

Sensori flessibili
Strumenti che possono essere azionati mediante urto o pressione di oggetti morbidi, quali ad esempio palle di gommapiuma, collegati a sensori.
La forza richiesta per l'utilizzo di sensori di questo tipo è variabile.

 

 Sensori a leva
Strumenti che possono essere impugnati e che, mediante un sistema a lamella, consentono l'attivazione di selezioni mediante stringimento.

Sensori a pedale
In caso di controllo degli arti inferiori, è possibile utilizzare alcuni tipi di sensori (a pedaliera) con il movimento di un piede che viene azionato su una superficie ampia e inclinata.

Sensori vari
Esistono inoltre vari sensori che possono essere utilizzati attraverso contatto umido (ad esempio con la lingua), attraverso un movimento lieve percettibile e controllato (chiusura della palpebra), attraverso un movimento di contrazione muscolare, con il soffio.
In questo caso sono strumenti che si rivolgono a situazioni motorie molto gravi e che, per la loro scelta, richiedono interventi complessi.

Accessori per sensori
Si tratta di dispositivi non tecnologici che consentono di favorire le possibilità di uso dei sensori in base al movimento o alla parte del corpo che viene utilizzata per l'accesso all'uso del computer.
Rientrano in questa categoria supporti di fissaggio per i sensori, aste e bracci snodabili che permettono di posizionare il pulsante in modo adeguato rispetto all'utilizzo. Se ad esempio si deve utilizzare un sensore con il capo, lo switches a pulsante dovrà essere posto su un'asta che raggiunga l'altezza della testa dell'utente e che gli consenta, con un movimento del capo di attivare la selezione opportuna.
Allo stesso modo se per l'attivazione di una scelta si deve usare il gomito, il supporto allo switches dovrà essere fissato all'altezza adeguata al braccio e raggiungibile dal gomito senza sforzi.