handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



SEZIONI INTERATTIVE

buone pratiche

Guantanamera

L'alunno è affetto da sindrome di Down, presenta ritardo mentale medio e difficoltà comportamentali. L'alunno affrontava la lingua spagnola per la prima volta e i suoi ritmi di apprendimento esigevano attività individualizzate, non sempre accettate come modalità didattica. Nel corso dell'a.s. 2005-2006 abbiamo studiato gli elementi di base della lingua in questione, quindi abbiamo scritto e studiato il testo della canzone Guantanamera, realizzando un video-clip con il programma Windows Movie-Maker.

copertina della canzonePer ciò che riguarda la conoscenza degli strumenti di base della lingua inglese, alle scuole elementari era stato raggiunto dall'alunno un buon livello. Per la lingua spagnola, l'alunno rifiutava di affrontare la nuova disciplina, abbiamo perciò affrontato gli elementi di base in modo individualizzato. È stato poi possibile proporre il testo di una canzone in spagnolo, già conosciuta dallo stesso alunno: Guantanamera. Abbiamo analizzato immagini caraibiche adatte alla realizzazione di un video. L'alunno desiderava mostrare il lavoro svolto insieme all'insegnante di sostegno e ha inserito immagini scattate in classe. Con il programma Windows Movie Maker abbiamo creato una story-board che ha permesso di stabilire relazioni temporali tra una foto e l'altra con animazioni. Tale lavoro ha richiesto un percorso di 8 settimane. A fine anno, abbiamo concordato con l'insegnante di spagnolo di dedicare l'ora alla lezione integrata. La classe ha scritto il testo della canzone, dettato dal disabile: l'alunno ha dichiarato alla classe la propria intenzione di offrire questo video come regalo di fine anno a tutti i compagni. L'alunno ha dato il via al filmato e tutti insieme abbiamo cantato la canzone. Durante la visione, l'alunno disabile ha voluto posizionarsi dietro al computer per dare ai compagni la sensazione che ciò che stavano per vedere era stato realizzato da lui stesso e che in quel momento egli era il conduttore della lezione non convenzionale. Dopo la visione e l'applauso dei compagni, l'alunno ha ringraziato con un inchino i propri compagni. L'alunno si è quindi seduto con i propri compagni per vedere con loro il video-clip. Questa esperienza ha permesso alla classe di riconoscere le potenzialità del compagno disabile, che è stato ringraziato da tutti per aver dato loro la possibilità di imparare insieme.

Credits: immagine di espelina

modifica del setting scolastico
Disabilità: disabilità cognitiva
Livello scolastico: scuola secondaria I grado - I anno
Scuola: ANTONIO VIVALDI, VIA MAR ROSSO, 68, ROMA (RM)
Provincia: RM
Referente: per contattare il referente scrivere a handitecno@indire.it
Periodo: 2005 - 2006
Area educativa: seconda lingua comunitaria, strategie per l'apprendimento
Approfondimenti: