handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



SEZIONI INTERATTIVE

buone pratiche

La lavagna interattiva in classe: ambiente laboratoriale

A. è un'alunna con dislessia evolutiva di grado lieve (disortografia evolutiva di grado medio grave con scarsa fiduca in sé e difficoltà a memorizzare, a concentrarsi, a comprendere e a organizzare in modo logico e sequenziale un testo). La famiglia e l'alunna hanno rifiutato l'insegnante di sostegno e il PC come un elemento di disturbo e di differenziazione.

lavagnaPrima dell'introduzione della Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), si è lavorato con A. secondo strategie indicate dallo psicologo, lavorando a piccoli gruppi con lavagna tradizionale e cartelloni che schematizzavano i contenuti disciplinari. Risorse umane e tecnologiche nuove hanno portato nuove modalità operative e organizzative del lavoro in classe: la nuova insegnante di matematica aveva buona conoscenza della LIM, introdotta nella didattica sia per lezioni di matematica che di scienze. Le lezioni di matematica seguivano di solito una modologia frontale con tutti gli alunni al proprio posto, la LIM ha permesso invece la partecipazione, il coinvolgimento, l'interazione tra allievi e con l'insegnante, insieme alla possibilità di ripescare e rivedere spiegazioni e contenuti già affrontati. Per le scienze è stato cambiato il setting e la metodologia di lavoro è stata quella dei piccoli gruppi: ogni gruppo, a rotazione, ha utilizzato la LIM per organizzare il proprio materiale e presentarlo ai compagni. L'inserimento della LIM ha trasformato la classe in un ambiente collaborativo, che ha permesso a A. (ma non solo) di recuperare velocemente le lacune. La lavagna ha permesso di avere il diario delle attività proposte con la possibilità di rivedere spiegazioni o comunque il percorso effettuato fino ad un certo momento. A. ha così migliorato i tempi di attenzione, concentrazione e memorizzazione; di organizzare in modo logico e sequenziale i contenuti e di acquisire maggior sicurezza nell'esposizione di contenuti

Credits: immagine di Kazze

modifica del setting scolastico
Disabilità: disturbi specifici di apprendimento
Livello scolastico: scuola primaria - V anno
Scuola: 3 CIRCOLO - VALLONE - PAVIA, VIA SOLFERINO, PAVIA (PV)
Provincia: PV
Referente: per contattare il referente scrivere a handitecno@indire.it
Periodo: 2006 - 2003
Area educativa: matematica, scienze, autonomia personale e sociale
Approfondimenti: