handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



SEZIONI INTERATTIVE

buone pratiche

Crescendo con Tommaso

Il bambino protagonista della presente esperienza ha otto anni e si chiama Tommaso. Questa è la sua diagnosi clinica: tetraparesi spastica, epilessia, afasia (esiti di meningoencefalite erpetica). In previsione del suo ingresso presso la scuola primaria, era necessario individuare ausili e software per un uso più autonomo e funzionale del P.C..Trattenuto un altro anno presso la scuola dell'infanzia, ha potuto familiarizzare con gli strumenti indicati dagli specialisti in Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA).

bambino che corre Tommaso ha cominciato a frequentare la scuola dell'infanzia a tre anni. La mia collaborazione con i genitori e gli specialisti in Comunicazione Aumentativa Alternativa del Centro Palidoro (Sez. Ospedale Pediatrico Bambin Gesù) è iniziata fin d'allora. Nel corso dei quattro anni vissuti insieme, tale collaborazione, unita alle indicazioni del Centro Auxilia di Modena, ha promosso l'integrazione del bambino ed il potenziamento/impiego delle sue capacità cognitive, comunicative, relazionali e motorie. Le fasi del percorso didattico, che hanno sostenuto il processo formativo di Tommaso, sono così sintetizzabili: fase senso-percettiva (2002-2003) = esplorazione/ conoscenza, documentata con foto (polaroid e 135 mm); fase rappresentativa (2003-2004) = introduzione ludica del P.C. e gestione differenziata delle consegne; fase simbolico-digitale (2004-05)= partecipazione alla documentazione sistematica delle esperienze; fase pre-strumentale (2005-06)= introduzione agli apprendimenti strumentali, mediante ausili e software; fase strumentale (2006-07)= acquisizione degli apprendimenti strumentali. STRATEGIE. Grazie alle proprie abilità, potenzialità cognitive, comunicative, elazionali e motorie, il bambino ha seguito le programmazioni annuali di sezione ed ha partecipato alle varie attività, mediante modalità di produzione per lui diversificate. Il quaderno della posta (quaderno con scritte ed immagini per sintetizzare l'attività principale della giornata scolastica) e l'uso della tabella comunicativa (introdotta alla fine del secondo anno di frequenza, formata da fogli A4 con foto digitali e suddivisa per temi argomentativi/aggettivi/verbi) hanno progressivamente arricchito le sue possibilità comunicative (ampliando le alternative di risposta)bambino che corre sia dentro che fuori l'ambiente scolastico.

credits: immagine di Isbjorn
modifica del setting scolastico
software (autoprodotti e commerciali) / accessibilità
comunicazione facilitata / comunicazione aumentativa alternativa
Disabilità: disabilità motoria
disturbi di comunicazione / relazione
disturbi del linguaggio
Livello scolastico: scuola primaria - I anno
Scuola: PORTO S.STEFANO - G.MAZZINI, VIA S. ANDREA 25/26, MONTE ARGENTARIO (GR)
Provincia: GR
Referente: per contattare il referente scrivere a handitecno@indire.it
Periodo: 2002 - 2006
Area educativa: comunicazione ed espressione, educazione alla convivenza civile
Approfondimenti: