handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



SEZIONI INTERATTIVE

buone pratiche

La storia di Giovanna

Ritardo mentale grave in alunno Down di anni 12 con problemi visivi, linguaggio fortemente dislalico e limitato alla parola-frase. Problemi comportamentali (aggressività) e di autonomia personale e sociale. Interventi: catturare e mantenere l'attenzione visiva ed uditiva; sviluppo dei versanti della comprensione e produzione della conoscenza e del linguaggio verbale, iconico e significativo incrementando le rappresentazioni mentali. Soluzioni adottate: lavoro informatico e cartaceo contemporanei attraverso la didattica dei Modelli Mentali nella psico-linguistica.

bambini al museo Schema del percorso: iniziale lettura del testo "La grammatica è una canzone dolce" di Erik Orsenna con ridimensionamento del contenuto a portata dell'alunno; approccio con Word e Power Point per ascolto del racconto scritto e registrato al computer. Elaborazione verbale ed iconica di frasi semantiche, con abbinamento verbo-grafia-disegno-immagine corrispondente. Scrittura al computer delle prime parole del testo a caratteri stampato maiuscolo e di dimensioni grandi. Dall'autobiografico "La mia storia" (esperienze personali di vissuti e proposte di attività grafico-pittoriche e/o simboliche) al generalizzato (La storia di Giovanna, libro di lettura). Passaggio della Storia da Word a Power Point. Applicazione dello script della rappresentazione visiva-concreta-manipolativa, della strutturazione della frase semantica e avviamento verso il pensiero narrativo. Cartelloni con rappresentazione dei modelli adoperati e acquisizione dei riferimenti grafici spaziali con suddivisione in celle delle sequenze operative concretamente svolte. Dall'ordinamento di azioni in sequenze secondo un ordine logico all'acquisizione dell'ordine delle cose (categorie) e del rispetto delle regole della vita quotidiana, fino alla riflessione sul proprio operato. Utilizzo del nucleo della frase semantica per rappresentare le frasi corrispondenti alle sequenze verbalizzate. Verso l'astrazione di concetti con sostituzione graduale della scrittura all'immagine-simbolo. Ampliamento della conoscenza. Strumenti: Computer personale con utilizzo di Word e Power Point; schemi dei modelli proposti al computer in materiale cartaceo; scatola parole, cartelloni, schede, animazioni in PowerPoint.
psicologia della disabilità
Disabilità: disabilità visiva: ipovisione
disturbi del comportamento
disturbi del linguaggio
pluridisabilità
Livello scolastico: scuola primaria - IV anno
Scuola: G L.RADICE - MILANO, VIA PARAVIA, 83, MILANO (MI)
Provincia: MI
Referente: per contattare il referente scrivere a handitecno@indire.it
Periodo: 2003 - 2004
Area educativa: comunicazione ed espressione
Approfondimenti: