handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



SEZIONI INTERATTIVE

buone pratiche

Ipertesti autobiografici per la didattica speciale nella scuola superiore

Il progetto è rivolto ad alunni con ritardo cognitivo medio-grave: è stato messo a punto per rispondere a specifiche esigenze, didattiche ed educative, di alunni con sindrome di Down; si è poi rivelato molto utile anche in casi di ritardo dovuto a disturbi dell'attenzione e iperattività. Esso risponde a un bisogno espresso dal territorio: trovare nuovi modi per affrontare con efficacia le problematiche poste dall'inserimento degli alunni con disabilità cognitiva nella scuola secondaria.

macchina da scrivere

Questo progetto propone un versatile strumento, utilizzabile da docenti con conoscenze informatiche di base per interventi di didattica speciale. Finalità: 1. Avvicinare gli studenti disabili all'uso del PC, facendo leva sulla forte motivazione fornita dal contenuto dell'ipertesto (espressione e narrazione di sé); - utilizzazione del computer (spesso percepito come strumento delle persone "grandi" e "intelligenti") 2. Mettere al servizio di un'educazione cognitiva e metacognitiva (ispirata al metodo Feuerstein) le potenzialità dello strumento informatico, in particolare la multimedialità (compresenza di più codici, che sollecita operazioni di confronto, codifica e decodifica) e l'ipertestualità (strutturazione logica di un materiale complesso). Quanto al contenuto, costruire un ipertesto autobiografico significa: - ricomporre (raccogliere ed elaborare) le esperienze di vita, cariche emozionalmente; - seguire la crescita degli alunni: la struttura ipertestuale si può espandere a piacimento, sviluppando le parti che si ritengono più funzionali ai bisogni educativi che gli alunni evidenziano in una data fase del loro sviluppo cognitivo e affettivo. Materiali di lavoro: 1. Un computer con PowerPoint, software scelto per la semplicità d'uso e la larga diffusione (trasferibilità); 2. Fotografie e disegni di ambienti , persone, animali; stradari e mappe, documenti, tabelle orarie; 3. Macchina fotografica digitale, scanner e stampante; 4. Testi elaborati dagli alunni e rielaborati insieme con la docente. Fasi di lavoro: 1. preparatoria (reperimento del materiale, sua riorganizzazione, progettazione della struttura dell'ipertesto); 2. esecutiva; 3. di restituzione alla classe del lavoro svolto da parte dell'alunno; 4. stesura di una guida alla realizzazione di prodotti simili da parte della docente.

psicologia della disabilità
Disabilità: disabilità cognitiva
disturbi del comportamento
Livello scolastico: scuola secondaria II grado - III anno
Scuola: CARLO PORTA, VIA DELLA GUERRINA,15, MONZA (MI)
Provincia: MI
Referente: per contattare il referente scrivere a handitecno@indire.it
Periodo: 2005
Area educativa: fruizione e produzione di messaggi
Approfondimenti: