handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



SEZIONI INTERATTIVE

consulenze

Quali sono le procedure e gli strumenti per il coordinamento interistituzionale?

In questo campo la storia dell'integrazione scolastica è il caso di dire che ha fatto scuola. Fin dai primi provvedimenti normativi è stata sottolineata l'esigenza del coordinamento interistituzionale. Nei primi anni ottanta vengono stipulati i primi protocolli di intesa tra Scuola, Enti locali, ASL per coordinare gli interventi e per garantire la qualità del servizio.  La legge quadro 104/92, collegandosi ad altri provvedimenti, traduce in articoli di legge l'esperienza maturata sul campo.
       
            PER SAPERNE DI PIÙ
             Art. 15, Legge 104/92 - Gruppi di lavoro per l'integrazione scolastica 1. Presso ogni ufficio scolastico provinciale è istituito un gruppo di lavoro composto da: un ispettore tecnico nominato dal provveditore agli studi, un esperto della scuola utilizzato ai sensi dell'articolo 14, decimo comma, della Legge 20 maggio 1982, n. 270, e successive modificazioni, due esperti designati dagli enti locali, due esperti delle unità sanitarie locali, tre esperti designati dalle associazioni delle persone handicappate maggiormente rappresentative a livello provinciale nominati dal provveditore agli studi sulla base dei criteri indicati dal Ministro della pubblica istruzione entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge. Il gruppo di lavoro dura in carica tre anni. 3. I gruppi di lavoro di cui al comma 1 hanno compiti di consulenza e proposta al provveditore agli studi, di consulenza alle singole scuole, di collaborazione con gli enti locali e le unità sanitarie locali per la conclusione e la verifica dell'esecuzione degli accordi di programma di cui agli articoli 13, 39 e 40, per l'impostazione e l'attuazione dei piani educativi individualizzati, nonché per qualsiasi altra attività inerente all'integrazione degli alunni in difficoltà di apprendimento. 4. I gruppi di lavoro predispongono annualmente una relazione da inviare al Ministro della pubblica istruzione ed al presidente della giunta regionale. Il presidente della giunta regionale può avvalersi della relazione ai fini della verifica dello stato di attuazione degli accordi di programma di cui agli artt. 13, 39 e 40. http://www.edscuola.it/archivio/norme/circolari/cm227_75.html (La prima CM - 8 agosto 1975, n. 227-  storica che detta alcuni criteri per l'integrazione tra cui l'istituzione dei Gruppi di lavoro presso i Provveditorati agli Studi) http://www.edscuola.it/archivio/norme/circolari/cm179_99.htm (CM 28  luglio 1977, n. 199
Disabilità: tutte
Livello scolastico: tutti
Consulente: Giancarlo Onger
Anno: 2008
Tipologia: di base