handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



SEZIONI INTERATTIVE

buone pratiche

No limit

Alunna affetta da disturbo pervasivo dello sviluppo, con assenza totale del linguaggio parlato, grave forma di disprassia e notevoli problemi di scrittura. Essendo il canale di apprendimento visivo quello privilegiato, si è ritenuto utile adottare la Comunicazione Aumentativa Alternativa, segnalata dalla Letteratura internazionale tra i più efficaci sistemi per potenziare/sostituire la comunicazione espressiva, ma anche per migliorare l'elaborazione delle informazioni uditive, ridurre la frustrazione ed i comportamenti problematici, promuovere l'indipendenza del bambino, ridurre ''ansia aumentando la prevedibilità e potenziando la capacità di comprensione.

E' stato attuato un progetto educativo integrato, ovvero articolato trasversalmente indicazione stradale limite velocitànegli ambiti riabilitativo, scolastico e familiare, che perseguisse specifici obiettivi curriculari (nell'area dei comportamenti, della comunicazione, educativa) condivisi dai diversi operatori. Tale necessità è diventata poi occorrenza estrema quando si è utilizzato un VOCA ad alta tecnologia: per far sì che la piccola comunicasse spontaneamente attraverso il suo ausilio high tech per far conoscere i suoi bisogni e le sue necessità, è stato fondamentale che le siano state date molteplici opportunità per comunicare i propri bisogni attraverso il VOCA. A tale scopo, tutte le persone che si prendono cura del bambino (i genitori, le maestre, la baby-sitter, i nonni) hanno svolto un ruolo di facilitatori di comunicazione, ad esempio strutturando situazioni per facilitare le opportunità di comunicazione, sfruttando opportunità naturali per creare opportunità di comunicazione, espandendo l'uso del VOCA in tutte le routine quotidiane, modellando l'uso del VOCA, utilizzando strategie per elicitare la risposta, dando un feedback adeguato a qualsiasi atto comunicativo, programmando il VOCA con il vocabolario necessario. Obiettivo è stato quello di potenziare complessivamente le abilità accademiche, appropriate per l'età, necessarie per partecipare in maniera indipendente alle attività curriculari proposte a scuola. A tale scopo, la bambina ha dimostrato di aver compreso il contenuto di un brano di lettura assegnato dall'insegnante rispondendo con il VOCA alle domande poste dall'insegnante ovvero associando simboli pittografici corrispondenti a sostantivi, verbi e attributi presenti nel brano. In considerazione della grave disprassia motoria, che precludeva la scrittura, la bambina ha composto parole, dettate/ copiate/ ex novo, dapprima sequenziando lettere laminate/magnetiche/adesive, poi utilizzando un personal computer dotato di tastiera semplificata (nel numero dei tasti e nella loro disposizione).  Per l'effetuazione di compiti inerenti la matematica, ha rispondeva con il VOCA alle domande poste dall'insegnante ovvero associando il simbolo numerico alla quantità e viceversa e addizionava date quantità. Risorse umane attivata:  assistenza specialistica (educatore per la comunicazione- Ente locale), Esperto nella Comunicazione Aumentativa Alternativa (Scuola - Fondi L.440) Formazione di base e di sostegno (Scuola - Fondi Istituto) Strumenti Dispositivi Aumentativi Alternativa ad alta tecnologia (vedi allegati).

 
comunicazione facilitata / comunicazione aumentativa alternativa
Disabilità: disturbi del linguaggio
Livello scolastico: scuola primaria - I anno
Scuola: QUARTO 1 - CAPOLUOGO, VIA I MAGGIO, QUARTO (NA)
Provincia: NA
Referente: per contattare il referente scrivere a handitecno@indire.it
Periodo: 1999
Area educativa: comunicazione ed espressione
Approfondimenti: