handitecno

Benvenuto nel sito Handitecno dedicato alle tecnologie per disabili nella scuola.

continua...

logo Ministero della Pubblica Istruzione logo Agenzia Scuola
tutte le parole una almeno la frase esatta
 



SEZIONI INTERATTIVE

buone pratiche

La mia finestra sul mondo: l'orecchio

La finalità dell'esperienza è quella di sensibilizzare il gruppo-classe alle esigenze di una compagna (M.) che, a causa di una grave minorazione visiva e motoria, affida al mezzo uditivo la quasi totalità del carico della comunicazione con il mondo esterno. Partendo dalla conoscenza delle sue abilità di Ascolto, si è giunti alla progettazione di buone pratiche utili e valide per tutti: se ne sono avvantaggiati gli alunni e l'ambiente didattico nel suo complesso, più disposto all'ascolto e alla riscoperta della lettura espressiva nel processo di apprendimento.

megafonoIl progetto è articolato nelle seguenti fasi: Fase 1. Attività di brainstorming sulla parola dialogo. Fase 2. Partendo da uno dei termini emersi (la parola mittente) esposizione del concetto di comunicazione attraverso le funzioni linguistiche della Produzione e della Comprensione e successivo approfondimento della funzione della Comprensione nelle due fasi del SENTIRE e dell'ASCOLTARE (come per la lezione frontale). fase3. SENTIRE : Il fenomeno fisico della produzione e della ricezione sonora con successive rilevazioni fonometriche all'interno dell'aula durante le ore di lezione (Attività laboratoriale). Fase 4. ASCOLTARE : Somministrazione del test misura la tua capacità di ascolto dal quale emerge che solo due alunni su 28 (una è proprio l'alunna con disabilità) sono mediamente capaci di ascoltare, mentre il resto della classe risulta al di sotto della media. Fase5. ASCOLTARE : attività laboratoriale Per orecchio solo: un monologo del popolare comico Franco Neri (molto caro a M.), è stato proposto alla classe dapprima tramite una sintesi vocale computerizzata, poi con l'audio originale e alla fine nella versione audio-video. Questo al fine di comprendere l'importanza dell'espressività della voce e di tutti i suoi tratti prosodici nel momento in cui ci sforziamo di comprendere un messaggio attraverso l'orecchio solo. L'utilizzo delle nuove tecnologie è avvenuto in 2 momenti del progetto; uno è quello appena citato per cui la sintesi vocale è realizzata con l'impiego di un software adeguato; l'altro è il momento conclusivo in cui la docente coordinatrice ha deciso di ricomporre il lavoro svolto in un Power Point con chiave di lettura ai limiti del paradossale, e di ripresentare il tutto alla classe dando modo ai ragazzi di rielaborare a livello emotivo l'intero percorso. Le brevi impressioni scritte al termine della visione del documento, confermano il forte impatto emotivo dell'evento su buona parte della classe.

Credits: immagine di rosa mosqueta

trasformazione/semplificazione del linguaggio scritto
Disabilità: disabilità visiva: ipovisione
disabilità motoria
Livello scolastico: scuola secondaria II grado - II anno
Scuola: D.DE RUGGIERI, VIA DEL SANTUARIO, 81, MASSAFRA (TA)
Provincia: TA
Referente: per contattare il referente scrivere a handitecno@indire.it
Periodo: 2005 - 2006
Area educativa: comunicazione ed espressione